• Author:admin
  • Comments:0

Nyali… un piccolo strumento!

Dall’episodio precedente…
[che puoi leggere QUI]

…agitandole per aria, la guardiana Wadhen, posò le piccole mani sulla sua testolina.
“Una Nyali ok? Hai presente? Mi hai evocata con la WingKey, e non hai una Nyali per la porta d’accesso di Kaelia?”

Ayu, con il braccio dietro di sé, muoveva la sua mano su e giù nel vuoto in cerca di appoggio.
Trovato un piccolo ceppo, cercò di sedersi e di metabolizzare il tutto tenendo lo sguardo fisso sulla propria chiave.
La piccola Guardiana ormai conosceva già quella sensazione di confusione e così, con sguardo comprensivo le si avvicinò.
“Ohhh Beate Lucciole…perché quest’afflizione?
Stai per scoprire un mondo che solo a pochi è dato scoprire!
Conosco molto bene il vostro mondo, tutti i vostri libri in cui ipotizzate l’esistenza della Magia e…beh…vuoi che rimangano ipotesi? Hai l’opportunità di … sognare…”

Ayu alzò gli occhi verso la guardiana e cercò di capire.
Capire come faceva a sapere quale fosse uno dei suoi sogni e cioè avere un piccolo amico incantato e…
“Ohhh so tutto cara mia! Non temere saro’ il tuo…”
*come dite in quest’epoca?*
“ah si! il tuo Virgilio! La tua guida in questo nuovo viaggio!”

Svolazzando di qua e di la, presa dall’eccitazione, vide nascere un dolce sorriso sul volto della sua nuova amica umana.
“Oh!”
Si fermò di colpo.
“Qual’é il tuo nome?!”.
Ci fu un attimo di smarrimento e subito dopo una grande e spontanea risata!

“Ayumi, il mio nome è Ayumi! Oddio devo ancora schiarirmi bene le idee però…per questa Nyali di cui parli…come facciamo?”
“Hmmm piccola Ayu credo proprio che dobbiamo crearla noi! La Nyali è una piccola lanterna che con la sua luce ti indicherà il percorso da seguire per le Terre di Kaelia!
Mettiamoci all’opera ti faccio vedere come si fa!”

Con occhi sognanti, l’umana seguiva ogni piccolo movimento della guardiana… che in un batter d’occhio aveva appena finito di creare un minuscolo banco da lavoro!
Una fiala di vetro, polveri e pietre: sembravano essere gli ingredienti di un piccolo chimico!
In realà la wadhen sapeva benissimo cosa fare! Di una precisione maniacale borbottava tra sé e sé:
*Si si le Rune queste mi servono…. ah l’Ebirakir c’è…ok…un pizzico di polvere delle mie amiche fate..*
All’improvviso, prese un bel respiro e… soffiò su tutti gli ingredienti creando un enorme (almeno per le sue dimensioni) nuvolone viola!
*coff coff coff coff*
“Ehi Wadhen tutto ok?!”

*coff coff*
“Si si tutto bene!
Ehhhh sono secoli che non ne preparavo una!
Eccola qui tutta per te!
Adesso chiediamo aiuto ai miei amici Ebiril! Li adorerai!

…al prossimo episodio


La nuova amica della piccola Ayu ha fatto proprio un bel polverone!
Non sa il nome dell’umana, ma conosce a fondo il suo cuore e i suoi sogni. E’ davvero curioso!
Mi incuriosisce anche come abbia creato così in fretta questo piccolo strumento.
Tra gli appunti *ovviamente scarabocchiati in ogni dove* ho trovato qualche riferimento agli ingredienti:

 

e anche qualche foto di Nyali possedute evidentemente dai proprietari di questi appunti!
Qui c’e’ scritto anche di una piccola procedura…interessante…


Se non conoscete alcun Ebiril che possa aiutarvi con l’attivazione della vostra Nyali, procedete così:

Esporre la propria lanterna alla luce naturale o artificiale per qualche minuto;
Agitarla 3 volte puntandola verso la fonte della luce;
Poggiarla sul cuore;
Chiudere gli occhi  e visualizzare per qualche minuto le porte di Kaelia.

Quando calerà il buio, la lanterna si illuminerà e vi indicherà il percorso verso la porta visualizzata…


E’ meraviglioso! Continuerò le mie ricerche!
Eccole qui! Sono magici artefatti!

Nyali “Cuore di Quercia”

 

Nyali “Miraggio del Deserto”

 

Nyali “Essenza di Unicorno”


Firma